Caldo afoso bestiale

Ho i capelli lunghissimi che non riesco più a pettinare, il mio parrucchiere è in vacanza ed io non so che fare. Anche se avessi un tagliacapelli non cambierebbe nulla perché se dovessi mettere le mani sui miei capelli farei solo che disastri e la mia acconciatura, seppur diventata troppo ribelle ed orrenda, assumerebbe forme terrificanti.
Meglio non pensarci.

Meglio che mi metta un po’ a riposare.
Alzataccia stamattina perché dovevo sbrigare delle partiche al lavoro che richiedevano del tempo in più dell’orario d’ufficio. Solo che ora ho gli occhi totalmente gonfi ed il volto assonnato. Sbadiglio in continuazione e rischio di crollare da un momento all’altro.
Il fatto maledetto è che oggi fa un caldo pazzesco e riuscire a dormire con questa afa è praticamente impossibile.
Il ventilatore non l’ho ancora tirato giù dalla soffitta e sinceramente di farlo adesso non ne ho proprio voglia.
Il condizionatore è scarico. Ora più che mai devo decidermi a chiamare il tecnico per farlo ricaricare.
Però intanto oggi non funziona ed io sto qui a sudare.

Subito dopo aver messo piede in casa dopo il lavoro sono subito andato a farmi una doccia per rinfrescarmi.
Uscito dalla doccia ho ripreso subito a sudare a causa di questo maledetto caldo asfissiante.

La sola cosa che ora sto sognando sono cascate di acqua gelata. Sto sognando i ghiaccia, gli igloo, gli eschimesi, i pinguini, gli orsi polari… Niente! Non funziona. Il caldo mi toglie il respiro lo stesso e io non riesco a trovare il modo di avere un po’ di refrigerio, almeno il minimo necessario per riuscire ad addormentarmi qualche ora prima di cena.
E invece niente.

Chissà fino a quando dureranno queste temperature desertiche, o perlomeno che si avvicinano al deserto.
Magari esagero ma il caldo mi fa venire pure le traveggole.
Se bevo un po’ d’acqua fresca sudo ancora di più, sembra che il caldo mi aumenti.
Magari una bibita fresca mi può aiutare, ma presumibilmente l’esito finale è lo stesso. Calura, afa.
Si suda anche se si sta fermi e sdraiati sul letto.
Neanche all’ombra si sta bene, neanche in casa.
Il caldo è una persecuzione, un’ossessione.

Non lo sopporto più!
Speriamo che stanotte l’aria rinfreschi un pochino.

Riposare oggi pomeriggio ci ho ormai rinunciato. Non è più una cosa fattibile. Non si riesce a rilassarsi perché il caldo opprime. E se per qualche strano caso mi rilasso, subito dopo arriva di nuovo la botta di calore.

Ma è davvero poi così entusiasmante l’estate?
No perché sembrate tutti contenti…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>