Dopo l’horror va bene una piacevole cena

Domenica sono andato al cinema con la mia fidanzata.
Siamo andati a vedere un horror. Il terzo capitolo di Insidious che era poi il prequel del primo film.
Una trilogia che mi ha molto appassionato.
Ne sono rimasto soddisfatto, nonostante l’ansia crescente che saliva in me man mano che il film andava avanti.
La stessa ansia che mi era rimasta addosso dopo il film.
Siamo andati a vedere la proiezione preserale del film.
Quindi, usciti dalla sala specifica in cui è avvenuta la proiezione di questo horror, avevamo un po’ fame.
Il cibo sarebbe stata anche la miglior cura per far scendere l’ansia.

Volevamo mangiare una cosa veloce, ma non troppo.
Stavamo in un grande cinema multisala e quindi fuori dalle sale di proiezione c’era un Old Wild West oltre che vari centri di ristoro e svago. Bene così!
Siamo entrati in questo Old Wild West e abbiamo iniziato a sfogliare il menù non appena ci siamo seduti.
La mia ragazza si è presa un hamburger di manzo, io invece di pollo, visto che non sono molto tollerante al manzo e talvolta, se mi capita di mangiarlo, so in anticipo che andrò incontro al rischio di avere un forte mal di stomaco per ore.
Da bere abbiamo preso due birre chiare.

Abbiamo chiamato la cameriera che ha preso le nostre ordinazioni.

Non ci restava che aspettare e abbiamo ingannato l’attesa tra una chiacchiera e l’altra come si è di solito fare, per fortuna, in questi casi.

Appena arrivato il cibo precedentemente ordinato e le birre, ci siamo fiondati sui piatti come cannibali su un pezzo di carne umana.
O almeno a fare l’ingordo maiale sono stato io. Sembrava che non mangiassi da anni, decenni. Ma il pasto era buono.
Insieme agli hamburger, il menù prevedeva anche le patatine fritte. Nel piatto dunque c’erano anche quelle che erano state ricoperte in parte da una salsa rosata eccezionale. Non so ancora di che salsa si trattasse, ma era eccezionale. Magari potete aiutarmi e dirmi che tipo di salsa fosse perché quando l’ho assaggiata ho sentito le campane del gusto suonare e le papille gustative esplodere di piacere.
Ma questa salsa era buona probabilmente anche perché lo erano le patatine fritte. Era da tanto che dovevo mangiare patatine fritte così deliziose, croccanti al punto giusto e saporite. Non so se sono state fritte con la miglior friggitrice del mondo o se sono state fritte con un metodo particolare. So solo che le ho divorate in un attimo.

Abbiamo finito patatine e hamburger, ci siamo scolati la birra, ci siamo alzati soddisfatti e ci siamo diretti verso la cassa a pagare il conto.
Il conto era un po’ salato, ma alla fine ne è valsa la pena.

Con la mia ragazza siamo tornati al parcheggio, poi verso la macchina ed infine verso casa.

Una bella domenica pomeriggio al cinema che si è protratta fino alla cena.
Da rifare sicuramente.
Magari però sarebbe il caso di cambiare film.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>